Modelli di moto

Alcune categorie di moto da considerare

Un modo di dire celebre fra i guidatori, e adattabile senz’altro a chi vuole far sua una due ruote, è che ci sono tanti tipi di moto quante persone sulla terra, ma questo non deve scoraggiare: per chi cerca una moto da città, questo si traduce in grande varietà!

A preferenze personali corrispondono caratteristiche e dotazioni precise: c’è chi vuole la moto da città col portabagagli, chi la vuole nuda e chi carenatissima. Noi, nel nostro piccolo, offriamo questa piccola classificazione – se cercate una moto urbana, partite da queste caratteristiche:

  • Enduro: nate per affrontare terreni molto diversi, sono moto normalmente leggere e con sospensioni che garantiscono il comfort. Meglio orientarsi sulle cosiddette “Enduro stradali”, poco adatte al fuoristrada ma – come indica il nome – perfette anche per i viaggi.
  • Sport-tourer/moto da turismo: selle comode, grandi cilindrate e serbatoi capienti, ma poco maneggevoli. Da considerare solo se in grandi città e costretti a percorrere davvero molti chilometri durante la giornata lavorativa (a patto di poter far “sfogare” questa belva nei giorni liberi!).
  • Naked: che siano vintage o no, sono le moto senza carena, con motore a vista. A seconda delle preferenze (modelli nuovi contro antichi bolidi) potreste trovare veicoli con consumi elevati. In ogni caso, “scoperte” come sono, non garantiscono protezione contro gli agenti atmosferici, particolarmente il vento.
  • Commuter: altri siti vi fanno riferimento come a delle “moto d’accesso”, cioè flessibili a sufficienza da essere gradite anche a persone senza particolare esperienza, e in grado di poter essere usate nei weekend fuori casa così come mezzo principale in settimana.