Le migliori moto

La scelta diversa: MV Agusta Dragster 800

Un modello speciale derivato dalla Brutale 800 che la casa italiana acquisita da Mercedes aveva prodotto a partire dal 2001, la Dragster 800 è stata presentata nel 2014, con un nome ispirato alle celebri auto modificate da corsa, così famose negli Stati Uniti.

Con un nome di questo tipo è evidente che la motocicletta in questione ambisca alla corsa pura, ma non soffrirà chi la userà “in casa”: ha prezzo elevato ma peso ridotto, solo 184 chili e spiccioli. Maneggevole, dunque, e perfetta per chi non vuole rinunciare al proprio animo sportivo nemmeno all’interno del cerchio delle tangenziali. La seduta è alta, adatta ai fondi difficili delle metropoli, e il cambio elettronico rende semplicissima e “liscia” la ripartenza dai semafori. I consumi sono migliori in altri modelli, ma è la natura stessa del modello a comportare qualche piccolo disagio in questo senso: la Dragster è fatta per bruciare, e alcuni compromessi sono necessari.

Per chi non guarda tanto al prezzo (comunque giusto per quello che si ottiene), la Dragster 800 è una moto dalle grandissime prestazioni che nonostante le caratteristiche non avrà crisi di identità a comportarsi da… trasporto urbano.